Laparoscopia Urologica del Dr.Gaetano Grosso

Nel rispetto dei canoni della chirurgia tradizionale un nuovo concetto di tecnica mininvasiva

Laparoscopia Urologica del Dr.Gaetano Grosso header image 2

Benvenuti nel nuovo sito del Dr. Gaetano Grosso!!

aprile 16th, 2009 · 81 Comments

Abbiamo cambiato il nostro database.
Si prega pertanto se utilizzate Internet Explorer di cliccare il tasto F5 da tastiera per ricaricare la pagina.
Il nuovo sito che tratta la VIDEO LAPAROCHIRURGIA IN UROLOGIA ora è più funzionale. Si può interagire inserendo commenti e chiedendo consigli in materia al chirurgo stesso.

Buona navigazione.

Tags: News

81 responses so far ↓

  • 1 Bellino Sartorato // apr 24, 2009 at 22:33

    Gentilissimo Dottor Gaetano Grosso, la ringrazio a nome della mia famiglia per la grande disponibiltà dimostrata.

    Bellino Sartorato
    Padova

  • 2 Crisante Franco // mag 11, 2009 at 20:04

    Forse non è il modo nè il luogo adatto per porre una simile domanda, ma il contenuto della stessa può spiegare la disperazione del momento:”E’ possibile intervenire in laparoscopia su un tumore di 5 cm della parete vescicale?”. Vorrei avere un recapito cui accedere per una consulenza. Sono in possesso del CD della TAC sia con che senza mezzo di contrasto, referto cistosscopico, ecografia addome. Sono di Pescara.

  • 3 admin // mag 12, 2009 at 16:56

    La ringrazio di avermi contattato.
    Le risponderò in privato nel più breve tempo possibile.
    Dr. Gaetano Grosso

  • 4 Laura Sboarina // mag 31, 2009 at 22:38

    Dottore,

    Me ne sono andata senza salutarla ma la fretta di tornare a casa non era certo maggiore della mia riconoscenza. Grazie per avermi delicatamente tolto di dosso il peso della malattia senza nemmeno avermi dato il tempo di accorgermi di stare male. Se grazie alla sua competenza il mio rene destro funziona magnificamente anche da solo, è grazie alla sua energia positiva che il mio corpo non ha alcuna inenzione di accogliere nessun nuovo nemico.
    Un abbraccio,
    Laura

  • 5 Daniela Nicolai // giu 23, 2009 at 11:40

    Gentilissimo dottor Grosso, la ringrazio per la grande disponibilità e professionalità, sua e di tutto il personale del suo reparto, dimostrata durante la mia degenza. Grazie a Lei la mia funzionalità renale è migliorata senza dover più utilizzare fastidiosi cateteri.
    Daniela Nicolai

  • 6 fabrizia lorenzetti - chiara stellini // lug 31, 2009 at 14:01

    Gent. dott. Grosso,
    ringraziamo tutto il personale del reparto, la caposala, soprattutto lo staff medico e Lei, per quanto è stato fatto alla nostra “Chiarina”. Oltre alla indiscutibile professionalità, riconosciamo in Lei qualità che non sempre si riscontrano nei “luminari”: disponibilità, umanità e semplicità di rapporto tra medico, paziente e familiari.
    Grazie ancora.
    Fabrizia Lorenzetti e Silvano Stellini

  • 7 Dr. Giannelli Angelo // set 18, 2009 at 23:08

    Gentile DR. Gaetano Grosso.
    sono il dr. Angelo Giannelli specialista in ginecologia, svolgo la mia attività chirurgica quasi esclusivamente per via laparoscopica (endometriosi,patologia annessiale,miomectomie,isterectomie). Dovrei a
    breve intervenire su una fistola vescico-vaginale secondaria ad
    isterectomia totalmente laparoscopica (TLH).
    Speravo di trovare sul
    suo sito un video relativo a tale procedura laparoscopica, ma non è
    stato così. Avrebbe del materiale a tale proposito? dove potrei
    reperire un video della riparazione?
    La ringrazio anticipatamente
    Dr. A. Giannelli
    U.O. Complessa di Ginecologia ed Ostetricia
    Ospedale Umberto I Corato(Ba)
    ASL BARI

  • 8 VINCENZO // ott 13, 2009 at 11:00

    Gent.mo Dottor Gaetano Grosso, essendo stato operato presso il suo reparto il 23/04/2008,intervento prostatectomia radicale laporoscopica, le sottopongo alla sua attenzione il presente quesito l’esame del PSA TOTALE: dall’esame effettuato il 10/03/2009 esito 0,03 ng/ml a quello effettuato in data 23/09/2009 esito 0,16 ng/ml, c’è da preocuparsi o è normale, sono venuto da lei per un controllo il 08/09/2009.
    Cordiali saluti
    Vincenzo Orlando (Napoli)

  • 9 Andrea Pieri // ott 20, 2009 at 21:36

    Gent.mo dott. Gaetano Grosso,

    parlando con l’amico comune dott. Romani Andrea, di un problema di stenosi del giunto ureteale che affligge da alcuni mesi il rene sinistro di mia madre, lo stesso mia ha consigliato di rivolgersi a Lei, per risolvere tale patologia.
    Il dott. Romani infatti mi ha parlato del Suo metodo d’intervento che avrebbe un impatto meno invasivo nei confronti di mia madre, con risultati anche migliori di altri.
    Anche il dott. Silvestri che ha tentato di risolvere il problema c\o l’ospedale di Pescia, ci ha fatto il Suo nome, avendoLa già consigliata altre volte con ottimi risultati.

    Le sarei quindi molto grato se ci potesse indicare una data per un appuntamento al fine di incontrarLa.

    Nell’attesa di un Suo gentile riscontro, nel ringraziarLa anticipatamente, l’occasione mi è gradita per porgerLe i miei più cordiali saluti.

    Andrea Pieri

  • 10 Rosaria Oberti // nov 3, 2009 at 15:31

    Caro Dottor Grosso,
    Volevo ringraziarla per TUTTO.
    Finalmente grazie a Lei e a tutto il suo staff stò ricominciando a vivere, già dire queste parole mi rende felice erano ormai due anni che il dolore mi toglieva ogni gioia.
    Ora stò benissimo, se solo l’avessi conosciuta prima.
    Aveva ragione il mio ginecologo quando mi ha consigliato Lei dicendomi che oltre ad essere il miglior urologo è un grande uomo. Non esistono parole che possano esprimere la mia riconoscenza. Rosaria .

  • 11 mchele bernardeschi // nov 12, 2009 at 14:49

    Gent.mo dr. Grosso abito in toscana e vorrei chiederle un parere riguardo ad un problema riscontrato al rene con formazione solida di 2 cm. che al referto tc con mdc viene sospettata per etp. non ci sono infltrazioni o metastasi dagli esami fatti.I chirurghi qui in zona (PISA) prospettano una nefrectomia parziale però tutti optano per la tecnica open. Vorrei sapere se invece ci sono le indicazioni per eseguire in laparoscopia mantenendo naturalmente la sicurezza dell’intervento stesso. Grazie mille

  • 12 masotti renzo // nov 13, 2009 at 13:13

    provare per credere! Non sapevo dell’esistenza del dott.Grosso e del suo Dream Team poi la salvezza! Venivo dalla prospetiva di essere operato tramite squarcio ventrale con degenza lunga e pure dolorosa poi un medico di Cesena mi ha prospettato l’ALTERNATIVA. A parte l’aspetto squisitamente tecnico quello che durante la degenza colpisce è l’estrema umanità di tutto lo staff ,ovvero rapportarsi con il malato in maniera chiara e comprensiva senza lasciarsi travolgere dalla routine che notoriamente non tiene conto dell’aspetto psicologico del paziente.Sempificando il concetto al massimo penso che….grazie ,riassuma solo in parte lo stato d’animo di chi è passato ……..(per gli amici Gaetano)

  • 13 Guido Savian // dic 24, 2009 at 10:58

    Come tutti quelli operati da Lei ringrazio caldamente tutto quello che avete fatto per me,riesco a tornare alla mia barca a vela in tempo e psicologicamente convinto che tutto è passato e solo perchè ho trovato un uomo che capisce come ci si sente a confronto con la malattia e che ha creato una splendida equipe.

  • 14 Lunakova Yveta // dic 24, 2009 at 13:03

    Gentilissimo Dott, Grosso
    Sono stata dimessa improvvisamente e purtroppo me ne sono andata senza aver avuto la possibilità di salutarla. La ringrazio ora, sentitamente, non solo per l’indubbia sua grande professionalità dimostrata, ma anche per la disponibilità e cordialità sua e di tutto il personale del reparto. Penso che questa sia stata, caro Dottore, una cosa importantissima specialmente per me, che stavo attraversando un momento difficile della mia vita, fatto di disagio e di sofferenza.
    Ora sto meglio, sono sparite le coliche renali e tutto sta iniziando ad essere normale. Spero di tornare presto alla mia vita quotidiana, al mio lavoro, al mio sport….e alla mia prima Maratona da persona “sana”… magari sul lago di Garda, che dedicherò volentieri a lei.
    Auguro un buon Natale e un felice anno nuovo a lei e famiglia. Lunakova Yveta - Prato-

  • 15 s.a. // dic 24, 2009 at 14:19

    Egregio dr. grosso, volevo sapere se era possibile intervenire in laparoscopia in caso di megauretere di 43 mm. Ho eseguito ecografia e tac con mezzo di contrasto.
    Ringrazio per l’attenzione che vorrà accordarmi.

  • 16 Cristina Bertazzi // dic 24, 2009 at 20:47

    Un GRAZIE di vero cuore a Lei e a tutta la Sua equipe per la Vostra grandissima professionalità e la profonda umanità con la quale sono stata curata, accolta e trattata. Ora sono ancora più convinta che gli “Angeli” esistono veramente….ed inoltre Le devo dire che ho potuto constatare che anche fra i Suoi colleghi di altre Sedi la stima nei Suoi confronti é massima. Auguro a Lei e a tutto il Suo staff un Sereno Natale ed un Felicissimo 2010.

  • 17 gianni m. // dic 27, 2009 at 18:50

    Gentile dr. Grosso, il mio urologo curante mi ha consigliato di sottopormi a biopsia prostatica, in quanto i valori del PCA3 al 18 dicembre scorso sono risultati pari a 77 (v.n. fino a 30). Il PSA , inferiore a 4 fino al luglio 2008, quando è salito a 4,34, è arrivato a 7,25 nel novembre 2009, e a seguito di un primo ciclo di terapia con cefalosporine e antiinfiammatori, è sceso a 4,63 a metà dicembre scorso.
    Ho 66 anni ed il mio urologo curante rileva alla DRE una prostata piccola, anche all’ ecografia, morbida e trattabile.
    Poichè un paziente, medico, da Lei operato di prostatectomia in laparoscopia mi ha consigliato di rivolgermi a Lei, vorrei sottopormi prima alla visita urologica e successivamente, se Lei lo riterrà opportuno,nella stessa giornata - abitando io in provincia di Salerno - alla biopsia presso la cdc Pederzoli.
    E’ un percorso praticabile? O tra visita e biopsia bisogna far trascorrere del tempo?
    Nel frattempo provvederò ad effettuare la prenotazione per entrambe le indagini.
    Con grande stima e fiducia.

  • 18 MAZZACCHERINI // gen 3, 2010 at 05:37

    Ho il rene sinistro a ferro di cavallo dopo diverse litotrissie extra corporee i dottori mi hanno detto che non c’era niente da fare cosa mi consiglia perchè parlando con un urologo a Firenze mi ha detto che potrei fare litotrissia percutanea al S.raffaele di milano. mi hanno parlato i lei dove una signora calabrese è venuta da lei ed è rimasta molto contenta.Gradirei un suo consiglio o un appuntamento al più presto. la ringrazio anticipatamente. Claudio Mazzaccherini

  • 19 adorno concetto // gen 6, 2010 at 16:03

    DOOTTORE GROSSO SONO UN SUO PAZIENTE SOTTO CURA DA LEI PER PROSTATITE .HA DA DUE GIORNI CHE URINO SPESSO IL GIORNO E LA NOTTE. VOLEVO SAPERE COSA PRENDERE . QUANDO VIENE A GRANMICHELE.

  • 20 baraldi annamaria // gen 27, 2010 at 01:56

    gentile Dott GROSSO avre i bisogno urgentissimamente di una visita da lei per un tumore maligno ad un rene non ho piu tempo …. pero come posso fare per vederci subito la RINGRAZIO INFINITAMENTE

  • 21 Nicoletta // gen 30, 2010 at 13:25

    Salve Dott. Grosso, sono Nicoletta e ho 49 anni. Da quattro anni circa sono affetta da cistocele (in seguito a diagnosi eseguita da un ginecologo catanese). Il suggerimento del ginecologo dopo la visita fu quello di un intervento chirurgico consistente in un’isterectomia, ma all’epoca decisi di aspettare sopportando i sintomi per arrivare al climaterio. Durante questi anni (non sono ancora in menopausa) i disturbi sono più frequenti e si fanno insopportabili soprattutto dopo ore di stazionamento in posizione eretta, in seguito a sforzi e nella fase premestruale. Il mio medico di famiglia mi ha suggerito di mettermi in contatto con Lei per avere un suggerimento sul da farsi. Abito a Caltagirone e potrei raggiungerLa a Grammichele. Mi dica se è necessario che esegua degli esami preliminari alla visita.
    Distinti saluti,
    Nicoletta

  • 22 Paolo // feb 18, 2010 at 15:23

    Gentilr Dr.Grosso ho appena appreso dalla rubrica televisiva “medicina 33″ delle sue tecniche operative e della sua competenza relativa alle prblematiche di prostata.
    Ho 62 anni e da qualche anno il mio PSA oscilla da 13 a 15 ,ultimamente i valori sono leggermente ridotti (14 con rapp.libero =18).
    Ho anche fatto 2 biopsie l’ultima 3 anni fa fortunatamente negative e la mia prostata risulta ingrossata circa 60 gr.
    Prendo giornalmente una pillola di prostil e non ho particolari problemi di urinazione,salvo a volte i primi minuti della mattina.Ho avuto pareri discordanti circa la necessità di essre operato. I contrari all’operazione mi dicono essre una prostatite di I grado al momento nonoperabile.
    Chefare?
    La ringrazio anticipatamente e spero di avere chiarimenti.
    Catania,18/2/2010

  • 23 lIBERO oR // feb 19, 2010 at 14:53

    Salve Dott. Grosso sono Libero Orioli da Ravenna,
    congratulazioni per la trasmissione Medicina 33 del 18 febbraio!! Ottimo lavoro!!
    Cordialmente
    Libero

  • 24 Domenico // apr 6, 2010 at 10:30

    Gentile dr Grosso,

    sono un medico di 58 anni in ( apparentemente …) buona salute. Abito a Brescia.
    dopo un soggiorno in Sudan ho contratto una fastidiosa forma di enterite cronica, protrattasi per qualche mese. Prima di assumere dalla paramomicina, che ha velocemente risolto il problema, ho eseguito alcuni accertamenti (23.02.10) , tra cui PSA che ha evidenziato un allarmante valore di 17,748. Inoltre Bilirubina tot 2,22 ( diretta 0,70) Fosf Alcalina 298 Gamma GT 65 AST 33 ALT 79. Negativi Markers epatite B e C. Elettroforesi sieroproteica nella norma. Calcemia 10,2 e fosforemia bassa 2,1 mg/dl ( vn 2,7 – 4,5)
    Non parassiti nelle feci.

    Ho eseguito una ECO ADDOMINALE :formazione cistica al 3° sup del rene sin a contorni bozzuti ma netti. Al terzo distale, nel passaggio cortico midollare, piccolo nucleo iperecogeno di 1.5 mm.
    Vescica ben dilatata a pareti normoispessite. PROSTATA di dimensioni nei limiti, non determina impronta patologica a livello del pavimento. FEGATO modicamente steatosico esente da lesioni focali. Non dilatate le vie biliari intra ed extraepatiche.

    In passato avevo eseguito delle altre determinazioni del PSA, ma mai controlli urologici.
    Gen 01 0,93
    Feb 02 1,4
    Apr 05 2,17
    Gen 07 3,28

    Ai primi di Marzo 2010 visita Urologica “Polo sin più consistente ma senza nodulazioni”
    Eseguo, come consigliatomi due cicli con CIPROXIN di due settimane ( intervallo di 10 gg tra i due) e ridetermino il valore del PSA 01.04.10 -> 20,950 – P.S.A free 1,815 Rapporto Free/Tot = 8,66 . Normalizzato GGT AST, ALT . La BILI TOT rimane alta (2,83 e così la diretta 0,85) . Permane Ipofosforemia 2,3 . Calcemia sempre 10.2 (v.n 8,6 – 10,2).

    Il 6 Aprile ho eseguito controllo urologico ( dr Sacchini ) che ha riscontrato alla visita I.P. di piccolo volume ma consistenza disomogenea. Ho parlato a lungo con lui e mi ha consigliato di rivolgermi a lei nel caso optassi per un intervento in laparoscopia, ritenendo piuttosto probabile che debba sottopormi ad intervento.

    Sono in attesa di eseguire eco transrettale ed è programmata Biopsia ai primi di Maggio.

    Le chiedo cortesemente se il veloce incremento del PSA è necessariamente un segno prognosticamente sfavorevole e se l’alterazione dei valori calciofosforici debbano far escludere una sindrome paraneoplastica.
    Inoltre chiedo che tempi di attesa ci sono nella Vs struttura.

    Grazie
    Domenico

  • 25 G.Modica e G.Galifi // apr 23, 2010 at 20:42

    Caro PROF. GAETANO GROSSO, avrei potuto aprire con “ESIMIO” -così come le sarebbe spettato- ma l’averla sentita telefonicamente ed avendola conosciuta l’indomani personalmente mi ha indotto a prendermi, sfacciatamente, la confidenza di usare il registro amicale e darle del “Caro”.
    Per telefono Lei, scendendo dal suo piedistallo, stimolato da una mia eccessiva verbosità, ha detto simpaticamente in dialetto “Modica, mi sta faciennu cunfunniri” (Modica, mi sta facendo confondere); inoltre ha dimostrato profonda onestà proponendomi -sentita la diagnosi- di salire dal Sud a Peschiera dove avrebbe operato mio zio Giuseppe Galifi, sono stato io ad insistere più volte per avere una visita propedeutica.
    In presenza abbiamo apprezzato tanto il suo approccio clinico: un linguaggio verbale ed analogico alla pari, amicale, affettuoso e rassicurante, di cui ha tanto bisogno chi sta male (già in regressione per il suo stato) affinchè non vada incontro a disturbi iatrogeni causati dal rapporto inadeguato medico-paziente. Professore, in tutto questo gradevole vissuto la sicilianità nostra e sua non c’entra affatto; è mia opinione che le doti umane, la competenza e l’etica professionale niente hanno a che fare con il Nord, col Sud, con l’Est e/o con l’Ovest …questi sono solo indicatori convenzionali di orientamento.
    Grazie Prof. Tano Grosso, è valsa veramente la pena percorrere quei seicento chilometri.
    Buona vita a Lei ed alla sua èquipe, in particolare alla Sig.ra Elisabetta (Betty), tanto gentile per telefono. Un sentito saluto da parte di mio zio e della sua solidale ed inseparabile consorte.
    Vittoria, 23-o4-2010

  • 26 Giada Lembo // mag 11, 2010 at 20:01

    salve, sono una paziente del dottor Angelo Zucchi (lavora a Firenze all’azienda ospedaliera Piero Palagi ). Ho da poco scoperto di avere la stenosi del giunto pielo-ureterale (e di avere il rene dx gonfio), ma avendo 21 anni il dottore mi ha consigliato di evitare un intervento chirurgico e di rivolgermi a lei, per ricorrere ad una laparoscopia.
    Il dottore mi ha detto di averla incontrata due volte e data la stima che prova nei suoi confronti, mi ha detto di contattarla.
    Mi piacerebbe poterle parlare telefonicamente per presentarle meglio il mio caso e capire come prenotare al più presto la laparoscopia.Ho probemi di tempi e di distanza poichè non sono di Firenze.
    La prego, gentilmente, di darmi l’opportunità di parlarle a telefono o contattarla in qualche modo.
    GRAZIE
    Giada Lembo

  • 27 Bonaccorso Salvatore // mag 17, 2010 at 11:37

    Siracusa, 17/05/2010

    Cortese attenzione Dott.Gaetano Grosso

    Buon giorno.
    Seguito intervento di Nefrectomia da Lei effettuato in data 14/04 u.s. , dopo varie richieste effettuate,
    sono tutt’ora in attesa dell’esito dell’esame istologico del rene dx prelevato. Come Lei ben intuisce sono preoccupato e questa attesa oltre il previsto non mi rincuora. Vi è forse qualche problema? .
    Anche sulla base di detto esito dovrei da Lei venire al previsto controllo dei 40 gg. entro fine mese (non si sento ancora completamente ristabilito). Rimango in attesa di una sua cortese risposta.
    Cordiali saluti a Lei ed al suo eccellente Staff del reparto di Urologia. Grazie.
    Bonaccorso Salvatore

  • 28 Elena // lug 2, 2010 at 10:16

    Gentile Dr. Grosso a seguito di un intervento di isterectomia addominale totale, a causa di un’errore del chirugo, mi si è formata una fistola vescico-vaginale che in seguito hanno tentato di chiudere per via vaginale suturando la fistola. Questo intervento si è rivelato inutile.
    Adesso dovrei subire un altro intervento di plastica alla vescica e vorrei sapere se questo tipo di intervento può essere effettuato con la tecnica della Laporoscopia oppure se come mi è stato detto è necessario riaprirmi l’addome.
    La ringrazio anticipatamente dell’attenzione. Confido in una tempestiva risposta.
    Distinti saluti.
    Elena

  • 29 pitossi alessandra // lug 16, 2010 at 15:34

    dopo varie peripezie,il 9 07 2010 mi e’ stato asportato,un calcolo dai dottor Aresu e dottor Maritati.posso solo congratularmi e ringraziarvi,per il lavoro svolto.ringrazio tutto il personale del suo reparto e in particolare la caposala,signora Elisabetta,per la gentilezza e la disponibilita’. posso solo dirvi un ENORME GRAZIE e di continuare cosi’,in barba a tutti quelli che parlano male della sanita’ italiana.con affetto. Pitossi Alessandra.

  • 30 Mary // lug 16, 2010 at 17:16

    Buongiorno Dr Grosso,
    la contatto per avere un parere su una diagnosi fatta negli stati uniti circa un tumore alla prostata di circa 3 cm di mio zio che vive negli stati uniti.
    Volevo mostrarle il referto via mail.
    Se fosse così gentile da contattarmi o fornirmi un indirizzo email al quale inviare l’esito.
    Gli è stato inizialmente consigliata la tecnica di innesto ci alcuni semi “congelanti” e successivamente gli è stato detto di non fare nulla.
    La ringrazio in anticipo per la Sua cortese risposta.

  • 31 luigi ponzoni // lug 31, 2010 at 12:04

    Egregio Dottor Grosso,
    anche se il numero delle persone a Lei grate è grandissimo, non posso dal cuore, non aggiungere il mio pensiero.
    Mi sento un previlegiato per avere conosciuto Lei , tutti i Dottori e Personale del Suo Staff .
    In mezzo al continuo e rapido susseguirsi di interventi anche molto più complessi del mio, non ho mai, mai avuto la sensazione di essere da solo, anzi ci si sente protetti e fiduciosi, immersi in un clima di altissima professionalità che ti spinge a collaborare, reagire e guarire!
    Le parole che Lei dice sono quelle essenziali e giuste e il suo sguardo toglie ogni incertezza.
    Questo ed i risultati che ogni giorno emergono dal suo operato fanno di Lei un GRANDE e GRANDE lo Staff ,dove tutti sono capaci Professionisti e Protagonisti
    Ancora un grazie di cuore e l’augurio di avere ciò che di bello può desiderare.

    Luigi Ponzoni-Rivoltella Desenzano-31/7/2010

  • 32 galano camillo // set 8, 2010 at 17:09

    Ringraziandola anticipatamente per l’interessamento rivolto al caso in disamina
    relativamente ad una NEOPLASIA VESCICALE INFILTRANTE eseguita presso la Clinica
    Pederzoli a carico di mio padre GALANO Antonino il 02.07.2009, son qui a rivolgermi ancora
    alle Sue professionali conoscenze nel campo urologico, spinto da necessità
    ultima e dal buon Dott. Prof. ESPOSITO Carmine di Meta di Sorrento che
    all’epoca mi invitò a rivolgermi a Lei per l’appunto e perchè non più tardi di
    ieri in un ulteriore conversazione mi ha a Lei demandato.
    Nonostante i grandi sforzi eseguiti presso la vostra Clinica di cui riserviamo
    un ottimo ricordo per meriti degli operanti tutti, le condizioni di mio Padre
    versano ormai critiche per subentrate problematiche oncologiche. Di fatti
    metastasi hanno in seguito interessato polmoni e coccige per le quali sono
    state già eseguite chemioterapia adjuvante per N+ e stadio pT4a, e radioterapia
    paliativa scopo antalgico.
    Son qui a disturbarla, consapevole delle condizioni di mio Padre e preparato
    alo Suo destino, non per chiedere un miracolo ma per poter meglio comprendere
    quali e se posano esserci possibilità per alleviare il suo cammino verso
    miglior vita.
    In particolare gli è stata preparato una insufficienza renale dettata da una
    calcolosi talmente aggressiva da aver quasi del tutto bloccato un rene ed
    interessato in buona parte anche il secondo.
    Il paziente in questione urìna ormai da mesi sangue e da varie motivazioni si
    rileva un forte abbassamento del ferro e dell’emoglobina (globuli rossi 3.86,
    emoglobina 10.0, ematocrito 31.5, mch 25.9, Urea 110, creatinina 2.57, potassio
    5.6, ferro 50, urine non eseguite perr macroematuria, i dati successivi al
    trattamento per il ferro sono del 02.09.2010) per i quali si sta sottoponendo a
    cure specifiche.
    Si prospetta presso l’urologia dell’ospedale di Rimini, dott. MONTANARI, a
    seguito di TAC addome ove si evidenzia litiasi multipla dell’uretere a calico-
    pielica dz. Litiasi multipla calicopiedica a che a sx e nella verosimile sede
    dell’anastomosi ureteroilealesx, un posizionamento definitivo di nefrostomie
    percutanee biltarali.
    A tal fine mi è stato richiesto proprio dal medico e in sede di visita
    nefrologica (dott.sa MALDINI), di rivolgermi in ultima analisi, al reparto che
    si è occupato di lui in primis nella speranza vi fossero ulteriori possibilità
    di valutazione in merito ad eventuali tecniche differenti dalle nefrostomie
    esterne.
    COn la presente colgo l’occasione per salutarLa girando i cordiali a tutta la
    sua equipe.

    GALANO Camillo

    Per qualsiasi contatto, la mia utenza telefonica è la seguente:
    3313603620 - 3479140256
    PENNADORO@LIBERO.IT

  • 33 Elda Patrizia Braga // set 16, 2010 at 21:42

    Non esistono parole che possano dimostrarLe la mia gratitudine in questo momento…
    Un grazie dal profondo del cuore.

    Elda Patrizia Braga

  • 34 Nadir Bisan // ott 2, 2010 at 09:39

    Egregio Prof. Grosso sono stato operato il 23 settembre u.s. presso la Casa di Cura Polispecialistica Dott.Pederzoli di Peschiera del Garda, per neoplasia della prostata, mediante :
    prostatectomia radicale laparoscopica extraperitoneale nerve-sparing bilaterale;
    con la presente Le esprimo il più vivo sentimento di ringraziamento, unitamente alla Sua ottima equipe urologica.
    Complimenti per l’umiltà professionale ed umanità dimostrata che sicuramente Le sarà ulteriormente foriera di ottimi successi professionali.
    Grato, Voglia ricevere cordiali saluti.
    Nadir Bisan

  • 35 Francesco Grossi // nov 6, 2010 at 22:23

    ciao da un tuo umile allievo…un abbraccio e complimenti x il sito

  • 36 orazio lippolis // nov 17, 2010 at 20:21

    Caro dottor Grosso,
    ti ricordo sempre con grande simpatia,stima,ammirazione,riconoscenza.Prima o poi devo tornare a salutarti personalmente.
    Dalla provincia di Taranto un caro e affettuoso saluto
    orazio lippolis (l’amico di Pino Ludovico ,operato luglio 2005)

  • 37 Renato // nov 29, 2010 at 18:49

    Caro Dott. Grosso, sono quel signore della Provincia di Trento di 47 anni che è stato da lei il mese scorso per una visita urologica.Capisco che Lei non può ricordarsi di tutti i pazienti che gli si rivolgono, mà il mio caso l’aiuterà a ricordare.
    Il mio problema era la ritenzione urinaria dovuta alla sclerotizzazione del collo vescicale gia trattata in diversi sedi ( Trento e Bassano del Grappa) con incisione del collo senza nessun successo al punto che dal 2004 ero, ripeto ero costretto a dei autocateteri 4-5 volte al giorno.
    Lei mi ha prescritto una cura con del Xatral, e dopo solo tre giorni la mia vita è completamente cambiata. Urino in modo spontaneo con flusso abbondante senza più quei fastidiosi cateteri.
    A febbraio devo ritornare da Lei per un’ulteriore visita e la ringrazierò personalmente, ma ci tenevo ad anticiparle quanto sopra.
    Nell’attesa di rivederci colgo l’occasione per salutarla cordialmente.

  • 38 Simona Vocca // dic 7, 2010 at 18:54

    Gent.mo prof. Grosso,
    sono ancora Simona Vocca, la figlia di Maria Napoli di Battipaglia. Siamo stati su a Peschiera dal 14 al 16 novembre convinti che mia madre dovesse subire una nefrectomia per un carcinoma renale…e invece siamo ancora oggi qui a ringraziare e a ringraziarla per come si sono svolte le cose!! Lei ha voluto ripetere l’esame a mia madre, precisamente ha prescritto una RMN con mezzo di contrasto da eseguire presso la Clinica Pederzoli, che ha rivelato la presenza di una massa, ma di natura benigna!
    Noi non dimenticheremo mai quest’esperienza, soprattutto non dimenticheremo la sua grande etica professionale, la sua umanità, la sua umiltà che rendono ancora più preziosa ed impagabile la sua competenza medico-scientifica.
    Il nostro grazie si estende a tutta la sua equipe, al personale di reparto e anche al medico che ha eseguito la Risonanza a mia madre, la quale non cessa di esprimere la stima e la riconoscenza che proviamo tutti per lei.
    Le auguriamo di cuore ogni bene nella sua vita e nella sua professione.
    Santo Natale e felice anno nuovo!

    P.S.: Le giungeranno molti pazienti da quaggiù!

  • 39 Nadir Bisan // dic 23, 2010 at 20:32

    Egregio Prof. Grosso Voglia ricevere, unitamente alla Sua valida equipe, i miei più fervidi auguri di buone feste.
    Nadir Bisan

  • 40 Carizza Carlos Daniel // feb 10, 2011 at 18:06

    Son qui a disturbala consapevole della condizioni di mio padre q’ abita in Argentina e vedere quali e se posano esserci possibilita per alleviare il suo cammino verso miglior vira,lui a 62 anni e padese un tumore a la prostata,a diciembre 2007 li anno fato radioterapia adesso il PSA e di 4,5 in quetione li anno trovato sangue in la orina,in Argentina anno detto che no si puo fare chirugia i li fano 1 puntura al mese durante 7 mese per doppo valuture anche le fano prendere ormone femmenile ,la mia intenzione e di portarlo qui de essere posible un intervento chirurgico.Ringraziandola li invio cordiali saluti .

  • 41 Amici Valeri // apr 11, 2011 at 15:20

    Egregio Dott. Grosso,
    voglia ricevere un ringraziamento di vero cuore
    per la professionalità e umanità dimostrata nei miei confronti. Un ringraziamento anche alla
    Sua equipe, alla Sig.ra Elisabetta (Betty) e a tutto
    il personale del Suo reparto.
    Cordiali Saluti.

  • 42 federica // giu 5, 2011 at 00:52

    Egregio dr. Grosso, volevo sapere se lei si occupa di cistite interstiziale e se presso il suo ospedale si fanno gli accertamenti per diagnosticarla..
    In attesa di una sua risposta porgo cordiali saluti.

  • 43 Raimondo Giammanco // ago 18, 2011 at 22:05

    Egregio Prof.Grosso
    Desidero ringraziare Lei, tutta l’equipe medica ed il personale del Reparto di Urologia della Clinica Pederzoli di Peschiera del Garda per l’alta professionalità, competenza e per la profonda umanità con cui avete operato ed assistito mio padre ad inizio agosto in intervento chirurgico di nefrectomia.
    Ero profondamente preoccupato e confuso.
    Grazie di cuore a nome mio e della mia famiglia.

  • 44 Maurizio Mondaini // ago 28, 2011 at 09:35

    Gent.Prof. Grosso,
    desidero vivamente ringraziare Lei e la Sua Equipe per la Vostra professionalità,efficienza e genttilezza, con cui mi avete aiutato a superare questo difficile momento della mia vita (dall’operazione del 5, al 23 agosto c.a.).
    Grazie ancora.
    (Se permette, vorrei chiedere ancora la copia del disco con la ripresa dell’intervento, da mostrare alla mia urologa).

    Cordiali saluti.

  • 45 Cinzia // set 20, 2011 at 23:34

    Gentilissimo dr. Gaetano Grosso,
    sono la figlia della sig.ra Stocchi Vilma , sulla quale ha operato un vero e proprio “miracolo” salvandole il rene dx con un intervento di ENUCLEAZIONE in VL da vero Maestro ( come dice la fama che lo precede) . Sì, là dove gli altri consulti urologici a cui mi ero rivolta ritenevano praticamente impossibile l’asportazione del nodulo senza nefrectomia , lei ha compiuto il miracolo.
    Mia madre ora sta bene ed ho sentito il desiderio di scriverle per comunicarglielo e soprattutto per ringraziarla di cuore di tutto quello che ha fatto per noi. Voglio approfittare dell’occasione per scusarmi del mio comportamento un po’ troppo apprensivo e a volte forse addirittura “rompiscatole “ , ma spero riesca a capire la tensione di quei momenti.Un sentito ringraziamento anche a tutto il suo staff e in particolar modo alla signora “Betty” , la caposala, sempre disponibile e gentilissima.
    Le porgo cordiali saluti in attesa di rinnovarle i miei ringraziamenti di persona quando ci rivedremo per il controllo.

  • 46 DR.ABED HASONA // ott 19, 2011 at 13:34

    I am a doctor returning from medical course in Italy with dr.grosso
    Thank you very much, and for all the medical staff who works with you
    For their hospitality and generosity and good treatment of us hope to God that I return again to meet you and learn more from your experience
    Greetings to you and all your family’s precious and wonderful people Alatali

  • 47 Cristina Bertazzi // dic 18, 2011 at 11:04

    Preg.mo Prof. Grosso, sono stata operata presso il Vostro eccellente Reparto nel mese di ottobre 2009 per ureteroplieloplastica sinistra retroperitoneale laparoscopica. Ci siamo visti l’ultima volta nel settembre 2010 con effettuata urofotoscintigrafia sequenziale che, dopo un anno, mostrava miglioramento del funzionamento di entrambi i reni (avendo io la patologia iniziale anche a destra ma fino ad oggi non sintomatica). Dall’intervento del 2009 fino a circa due mesi fa non avevo più avuto coliche. A ottobre ho avuto dei disturbi ma pensavo ad una colite spastica (da stress) e ne ho curato i sintomi. Ora però mi pare che le coliche, che nel frattempo si sono fatte più intense e ravvicinate, si presentino con le caratteristiche renali (dolore che parte da sotto la costola sinistra con contrattura che si estende alla schiena con irradiazione verso il colon che risulta pure disturbato). L’ecografia all’addome di controllo l’avevo fatta ad agosto 2011 ma non mostrava modifiche in peggio rispetto ai controlli dell’anno 2010. Ho fissato un appuntamento con Lei per il 10.01.2012 alle 16.00 perché sinceramente non so cosa fare nel frattempo e i disturbi si stanno facendo man mano più intensi, ravvicinati e difficili da sopportare.
    Mi può indicare cosa posso fare nell’immediato ed eventualmente cosa posso assumere per diminuire i dolori?
    Nell’attesa La ringrazio anticipatamente confidando come sempre nella Sua alta professionalità unita alla Sua grandissima umanità. Un caro saluto a Lei e a tutto il Suo eccellentissimo staff.
    Cristina Bertazzi - Brescia

  • 48 Nadir Bisan // dic 23, 2011 at 08:45

    Egregio Prof. Grosso esprimo a Lei e alla Sua eccellente equipe fervidi auguri di Buone Feste.
    Nadir Bisan

  • 49 Fabrizio Falzone // gen 5, 2012 at 16:50

    GENTLIISSIMO DOTT GROSSO
    RINGRAZIO LEI E TUTTA LA SUA EQUIPE X L INTERVENTO FATTO grz di cuore DISTINISALUTI

  • 50 barone salvatore // feb 3, 2012 at 14:53

    grazie al dottor grosso e a tutto lo staff. operat o prostactomia radicale il14 settenbre 2011 sto bene salvo barone da palermo .

  • 51 anna gastaldelli // mar 16, 2012 at 12:35

    Grazie di cuore per avermi vista, visitata e ascoltata in breve tempo. Complimenti per il Suo magnifico staff!!! Grazie a Bea e Sabina e alla sempre disponibile sig. ra Betty.

  • 52 GULIZZI FRANCESCO // ago 22, 2012 at 12:07

    EGREGIO DOTT. GROSSO MI SONO OPERATO GIORNO 8 AGOSTO 2012 DA LEI NELLA CLINICA DR. PEDERZOLI.
    LA RINGRAZIO PER LA SUA PROFESSIONALITA’ E PER IL TRATTAMENTO E L’ASSISTENZA DELLA SUA EQUIPE.

  • 53 Emanuele Di Giorgi // ago 24, 2012 at 10:24

    Egregio Dott. Grosso la ringrazio per il trattamento ricevuto a seguito del mio ricovero e l’alta professionalità dimostrata da tutta la sua Equipe. Un grosso abbraccio.

  • 54 Kami Yaghmaie // dic 22, 2012 at 23:15

    Gentilissimo Dott. Grosso,oggi é il 22.12.2012, passato esattamente un anno da quando sono stato operato da lei alla prostata (prostatectomia radicale laparoscopica ) con grande successo!!!a 40 giorni dall’intervento,la mia continenza urinaria tornata perfetta al 100%!!! e la settimana passata esattamente a 11 mesi e 3 settimane dall’intervento,grande sorpresa!! [.................] dopo l’intervento, alla uscita dalla sala operatoria la mia figlia li aveva chiesta se era andata tutto bene? e lei le aveva risposto non bene, benissimo!!! dottore lei aveva proprio ragione…… L’intervento,stato Un grande successo!!!io ringrazio lei per la sua grande professionalità e immensa l’umanità!!!!un ringraziamento a tutto il personale del suo reparto, lo staff medico,infermieri,la signora capo sala per la loro professionalità e l’umanità!!!colgo l’occasione per augurarli un buon Natale e felicissimo 2013 dal Brasile… Lei é l’orgoglio d’Italia!!!!

  • 55 Nadir Bisan // dic 25, 2012 at 18:38

    Egregio Professore a Lei e alla Sua preziosa equipe giungano i miei più fervidi auguri di Buone Feste

    nadir bisan

  • 56 Gloria Scattolini // dic 30, 2012 at 22:33

    Desidero inviarle i miei auguri per un anno nuovo di salute e pace e soprattutto voglio ringraziarla per le cure ricevute. Ora sto bene e ricordo il mio problema di fistola vescico- vaginale come un problema passato. Sono con Paola Franchini e insieme le rinnoviamo gli auguri di buoni giorni per il 2013

  • 57 Elisabetta Terranova // gen 30, 2013 at 17:32

    Buongiorno Dr. Grosso……..con questa mia volevo inanzitutto ringraziare Lei e la sua splendida equipe del Pederzoli, tutta quanta anche infermieristica e non, per come mi avete accolto a maggio del 2012. Volevo inoltre farle sapere che alla TAC di controllo a distanza dei 6mesi è andata bene. Ancora grazie …….
    Ps tra poco visiterà un mio amico collega pediatra…..ho dato tutte le informazioni a riguardo.

  • 58 Pierluigi Pandini // feb 25, 2013 at 18:07

    Egr. dott. Grosso

    dovendo essere operato per un tumore alla prostata desidero sapere se la Sua Equipe adotta il metodo “a cielo aperto con microchirurgia” che, da quanto leggo in internet, sembra essere quello che consente un celere recupero dell’incontinenza. Grato per una Sua risposta ringrazio anticipatamente ed invio distinti saluti
    Pierluigi Pandini

  • 59 Giuseppe Sciacca // mar 5, 2013 at 14:49

    Egr. Dott. Grosso,
    non avendo avuto la possibilità di salutarLa personalmente , il giorno delle mie dimissione Lei non era in sede, desidero almeno farlo attraverso la presente.
    Un sincero”g r a z i e” per Lei ed al Suo staff per la Vs. professionalità ed ancor più per ciò che mi avete trasmesso: un sorriso, un tocco amichevole ,una battuta frivola, vanno al là di qualsiasi altra cosa.
    Sono rientrato a casa con delle certezze ed ancor più arricchito di un’ esperienza umana che difficilmente scorderò
    Avrò comunque modo di salutarLa personalmente in quanto sabato p.v. (9 03) mi troverò ad accompagnare un mio amico per una visita presso il Suo studio. cordiali saluti Giuseppe Sciacca

  • 60 dario sajeva // mar 10, 2013 at 13:27

    Che dire di Gaetano Grosso senza essere ripetitivo, retorico…? E’ anima di un centro di riferimento nazionale, ne costituisce riferimento non sostituibile. E’ professionista ineccepibile, autorevole senza alcuna struttura formale ridicola, simpaticissimo ed umanamente niente affatto banale. Un profilo in cui riconosci subito un uomo intelligente. Qualcosa bisogna invece aggiungere sul team infermieristico, eccellente per cortesia, traits umani, preparazione scientifica e versatilità clinica, cultura assistenziale di altro livello. Manderei alcuni dei miei infermieri alla Urologia della Pederzoli per uno stage di apprendimento e di riconfigurazione professionale. Eccellente la Caposala che supporta con disinvolta flemma ed estrema attenzione una attitività a dir poco frenetica e non fà mancare la sua presenza in corsia. Lo staff Medico infine: competente, sicuro, disponibile, presente; non potrebbe essere diversamente vista la qualità della cura erogata che prevede percorsi che il primario supervisiona ma non può interpretare. Complimenti a tutti anche per la intensità di applicazione; dovrebbe essere mutuata, con tutto il resto, da trend assistenziali scadenti propri di certe latitudini o più correttamente di certi modelli culturali.

  • 61 domenico caradonna // mag 27, 2013 at 19:02

    Egregio Dott. GROSSO desidero esprimerLe gratitudine per la professionalità e la disponibilità manifestata di recente nella trattazione del caso di un mio collaboratore, Cataldo Strippoli.

  • 62 Daniele Agostinelli // mag 30, 2013 at 11:24

    Dottor Grosso un vero peccato per me non averla potuta incontrare in occasione della visita di controllo post-intervento. Che dire, posso solo ringraziare Lei , tutta la sua equipe ed il team degli operatori in corsia, dalla caposala agli assistenti sanitari. A distanza di quasi due mesi dall’intervento posso dire di aver riacquistato quasi totalmente tutte le varie funzionalità fisiche e questo grazie alla grande professionalità che ho potuto constatare di tutti voi.
    DI nuovo grazie !!
    Daniele Agostinelli

  • 63 Salvatore Giustino // lug 22, 2013 at 10:49

    Grazie, è trascorso un anno dalla mia doppia degenza presso la Pederzoli, e seguito costantemente dal dottore da lei indicatomi, tutto procede al meglio. Logicamente il mio grazie va anche tutti gli altri membri dello staff medico e non per la loro professionalità e bravura nl far sentire l’ammalato una persona e non un numero . GRAZIE A TUTTI !

  • 64 Pietro // ago 13, 2013 at 19:13

    Egregio Dott Grosso, mi chiamo Orlando Pietro, ho 28 anni e vivo a Palermo,sono stato operato da lei di uretero-plastica nel 2002 presso l’ospedale Villa Franca di Verona, dopo tanti anni, ho visitato il suo sito internet, e sono fiero di lei , e del lavoro che con tanto amore e passione svolge. Le mando un caloroso saluto.

  • 65 fortunata // ott 8, 2013 at 10:30

    Vorrei ringraziare il Prof. Gaetano Grosso e tutta la sua ekipe, in particolar modo la Dott.ssa Sara Grosso per la sua dolcezza, la sua umanita’ e la sua professionalita’, sono grata al Prof. Grosso per l’intervento riuscito , la fistola vescico-vaginale, adesso sto bene, grazie a Voi, un abbraccio e un grosso bacione.

  • 66 Anna Lena // ott 30, 2013 at 13:25

    Io e la mia famiglia vogliamo ringraziare il Dottor Grosso, la Caposala e tutto il personale per le cure prestate, il livello dell’assistenza e, naturalmente, per l’esito dell’intervento a cui è stato sottoposto mio zio, Giovanni Babbini.
    Colgo l’occasione per ringraziarvi anche perchè sono trascorsi ormai 5 anni dalla mia ureterocistoneostomia e dalle terapie antiblastiche e se sono ancora in questo mondo lo devo anche a
    voi.

    Vi portiamo nel cuore.

  • 67 luigi // nov 21, 2013 at 00:19

    Gentilissimo Dottor Gaetano Grosso.

    Si chiede se è meglio per intervento chirurgico alla prostata la tecnica Laparoscopia
    oppure la tecnica con Il Robot Da Vinci nella Prostatectomia.
    Grazie.

  • 68 admin // nov 21, 2013 at 12:50

    Non è possibile in due parole affrontare l’annosa questione, posso dirli che tutto dipende dall’esperienza del chirurgo, che non ci sono grosse differenze in termini di risultati funzionali riportate in letteratura, non è il robot che fa l’intervento e in ogni caso si tratta di laparoscopia fatta o con strumenti dritti o articolati; la visione allo stato attuale della’evoluzione tecnologica direi che è sovrapponibile.

    Dr. Gaetano Grosso

  • 69 Nadir Bisan // dic 20, 2013 at 21:07

    Egregio Prof. Grosso
    unitamente alla sua equipe medica e paramedica
    riceva i miei più fervidi Auguri di Buone Feste
    Nadir Bisan

  • 70 Kami Yaghmaie // dic 23, 2013 at 00:55

    Egregio prof. Grosso,oggi é il 22 di dicembre e sono passati esattamente 2 anni dal giorno che lei mi ha operato alla prostata (prostatectomia radicale presso la pederzoli )con grande successo!!!desidero esprimerle gratitudine x la sua professionalità e grande competenza!colgo l’occasione per inviarle i miei auguri di Natale e un felicissimo anno nuovo!un felice anno anchè alla sua splendida equipe! GRAZIE A TUTTI!

  • 71 Dr. Paolo Cavallo // dic 26, 2013 at 13:30

    Ogni tipo di elogio sarebbe insufficiente per descrivere, al di là dell’eccellente professionalità, il calore umano, l’umiltà, la disponibilità e la gentilezza mostrata da lei e da tutta la sua meravigliosa équipe. Mi limito quindi a dirle GRAZIE, dal profondo del cuore.

    Dr. Paolo Cavallo

  • 72 gabriella dizzia // dic 28, 2013 at 00:59

    dopo nove mesi dall’intervento a cui è stato sottoposto mio padre per un tumore al rene non possiamo che congratularci con il Dottor Grosso e tutta la sua equipe per la grande competenza, professionalità,inoltre vogliamo ringraziare il reparto di terapia intensiva per la loro comprensione,gentilezza e bravura.Dal profondo dei nostri cuori Vi ringraziamo e vi Auguriamo Buone Feste

  • 73 nadir bisan // nov 14, 2014 at 18:34

    Con i migliori saluti a tutta la sua equipe per un percorso pieno di successi vi partecipo tale iniziativa. Cordialità

    ROSSOBLÙ E IOV, INSIEME PER MOVEMBER
    Scritto il 13 Novembre 2014.

    Il mese di novembre è dedicato a Movember, l’appuntamento annuale con la prevenzione e la sensibilizzazione sul cancro alla prostata. La Rugby Rovigo Delta quest’anno ha deciso di aderire alle iniziative dell’Istituto Oncologico Veneto, che ha coinvolto gran parte delle squadre di rugby del Veneto, la F.I.R. e i Giocatori d’Italia Rugby Associati per dare vita ad una serie di eventi che si snodano lungo tutto il mese, e il cui ricavato sarà devoluto ad IOV.

  • 74 nadir bisan // dic 22, 2014 at 11:37

    Egregio Prof. Grosso voglia ricevere unitamente alla sua equipe un fervido augurio di Buone Feste
    con riconoscenza
    nadir bisan

  • 75 Francesco Iusco // dic 22, 2014 at 17:51

    Esprimo pubblicamente la mia gratitudine al dr. Gaetano Grosso, Maestro di chirurgia urologica e uomo sereno e cordiale, per il difficile intervento sulla nia oersona. Intervento che ha modificato e risolto una situazione creata da una precedente operazione compiuta in altro ospedale. Un ringraziamento sincero ai medici che affiancano il dr. Grosso e al personale tutto della Urologia della Casa di Cura del dr.Pederzoli, un ospedale che ti accoglie con calore, che dà l’impressione, forse proprio per questo, di essere un ospedale piccolo ma che è in realtà un grande Ospedale. In tutti i sensi.
    Francesco Iusco

  • 76 Michele Guccione // mar 21, 2015 at 12:15

    Non ci sono parole per descrivere la competenza, la capacità professionale e umana del Dott. Gaetano Grosso, della sua equipe e dell’intero reparto di Urologia della Casa di cura Dott. Pederzoli di Peschiera del Garda. Anche se il mio intervento (Turp con resezione parziale della prostata) è ormai considerato di routine, la differenza la fanno la professionalità e serietà degli operatori e la qualità dell’accoglienza. Il dott. Grosso e tutti gli altri mi hanno dedicato la medesima attenzione e concentrazione degli interventi più impegnativi. Rapidissima e priva di disagi l’esecuzione, altrettanto è stato il decorso, tanto che sono stato dimesso al secondo giorno. Da parte del primario, dell’anestesista dott. Graziani, di tutti i medici, della caposala Betty e di tutti gli infermieri e assistenti sono stato circondato - come tutti gli altri “ospiti” del reparto diretto dal dott. Grosso - da attenzione, disponibilità massima, assistenza continua, umanità, conforto, efficienza. Dal primo all’ultimo hanno sempre risposto alle mie continue richieste di aiuto, controlli e chiarimenti. Non un solo dettaglio è mai stato trascurato o sottovalutato. Ho visto con quanta umanità e dedizione trattano tutte le patologie, dalle più importanti a quelle di secondaria importanza, e come mantengono vivo il rapporto di monitoraggio e assistenza anche dopo la dimissione del paziente. Ringrazio il dott. Grosso e tutta la sua equipe non solo per tutto questo, ma anche per lo spirito di sacrificio e la voglia di lavorare con cui affrontano tutte le santissime giornate della settimana, instancabilmente, senza mai dire “no” a nessuno. Un raro esempio di Buona Sanità.

  • 77 Kami Yaghmaie // dic 22, 2015 at 13:50

    Gentilissimo Dottor Grosso, sono passati esattamente 4 anni dal 22.12.2011 il giorno in cui io sono stato operato da lei per un tumore alla prostata(prostatectomia radicale) UN VERO CAPOLAVORO!!a distanza di 4 anni io sto benissimo e l’intervento, non mi ha lasciato NESSUN EFFETTO COLLATERALE! voglio esprimere pubblicamente la mia gratitudine per la sua grande competenza, professionalità e umanità! colgo l’occasione per ringraziare la sua splendida equipe! un buon natale e felicissimo 2016. Fortaleza Brasile

  • 78 Antonio Locatelli // gen 16, 2016 at 21:31

    Sono stato ricoverato in Urologia il giorno 7 gennaio 2015 presso il reparto Dozzinanti e sottoposto lo stesso giorno a prostatectomia radicale dal dottor Grosso.
    E’ un piacevole obbligo da parte mia associarmi a quanti hanno elogiato pubblicamente l’abilità chirurgica e la professionalità (che tutti quelli che ho contattato peraltro riconoscono a lui e alla sua equipe non solo a livello nazionale), ma mi sento altrettanto obbligato a fare alcune considerazioni sull’organizzazione in generale.
    Sono un chirurgo ortopedico che ha trascorso per 40 anni le sue giornate, in sala operatoria e in reparto, cercando di alleviare le sofferenze di coloro che si sono affidati a me per i loro problemi.
    So bene, ancora di più oggi che ho fatto l’esperienza di essere “dall’altra parte”, quanto importante sia per il paziente, oltre alla capacità chirurgica dell’operatore, la possibilità di ottenere un trattamento per così dire alberghiero degno di questo nome.
    Certamente il fatto che io abbia scelto di essere ricoverato nel reparto Dozzinanti potrebbe far pensare ad uno scontato trattamento agevolato, ma la mia esperienza nei 40 anni di attività fin ad ora svolta mi ha confermato che non sono le etichette a fare la differenza ma le persone che vi lavorano.
    L’umanità riscontrata nel personale che Claudia, la Caposala, gestisce con professionalità e protocolli operativi efficaci ed efficienti, è stata una piacevolissima scoperta, così come il vedere che, oltre al servizio prettamente infermieristico, il reparto veniva gestito come fosse la propria abitazione (come ad esempio pulire routinariamente il reparto con puntigliosa e quasi maniacale precisione, oppure lucidare il pavimento domenica scorsa, quando la scarsa presenza di pazienti avrebbe suggerito di approfittare di un po’ di tempo libero).
    E’ per questo che esprimo un giudizio ottimo del servizio che mi è stato riservato, non solo per l’abilità chirurgica del dottor Grosso, che mi ha consentito di essere dimesso dopo solo 6 giorni di degenza, senza più drenaggi addominali e catetere vescicale, ma anche per il confort psicologico ottenuto, che mi ha fatto sentire non tanto e non solo un paziente che arricchisce la casistica, ma una persona da aiutare perchè in difficoltà … e spesso alcuni di noi operatori sanitari purtroppo se ne dimenticano.

    Grazie

    Dottor Antonio Locatelli

  • 79 Stelvio Cucchi // ago 24, 2016 at 15:25

    Caro dott. Grosso

    È difficile trovare parole adeguate per esprimere la mia gioia e la mia soddisfazione dopo essere stato da Lei nel mese di luglio per intervento di prostatectomia radicale. Sono passati circa 40 gg., mi sento in forma, non ho nessun problema, sto veramente bene. Il giorno delle mie dimissioni mi ha fatto estremamente piacere essere riuscito a salutarla. Avrei voluto dire mille cose ma son riuscito solo a stringerle la mano e dire “ GRAZIE “. Mi considero un uomo fortunato o meglio un privilegiato per avere avuto modo di conoscerla ed essere stato operato da un Grande.

    Un Grande Uomo con Grande Umanità, un Grande Professionista che sa trasmettere serenità e la certezza di essere nelle mani migliori. Un Grazie anche a tutta la sua splendida e preparatissima equipe, l’efficiente e gentile caposala Sig.ra Betty.

    Un doveroso ringraziamento al mio medico urologo Dott. Giovanni Sanfilippo che da anni mi segue e che mi ha affidato nelle mani migliori.

    Grazie e un abbraccio

    Stelvio Cucchi

  • 80 marco // set 1, 2016 at 21:35

    Salve dott. Grosso, ad una settimana dall’intervento le scrivo per ringraziarla.
    Sfriso Marco

  • 81 Assadollah Yaghmaie // dic 25, 2016 at 00:48

    Gentilissimo Dottor Grosso, sono passati i famosi 5 anni dal 22.12.2011 il giorno in cui io sono stato operato da lei per un tumore alla prostata(prostatectomia radicale) UN VERO CAPOLAVORO!!a distanza di 5 anni io sto benissimo e l’intervento, non mi ha lasciato NESSUN EFFETTO COLLATERALE! voglio esprimere pubblicamente la mia gratitudine per la sua grande competenza, professionalità e umanità! colgo l’occasione per ringraziare la sua splendida equipe! un buon natale e felicissimo 2017. Fortaleza Brasile

Leave a Comment